Alesa Arconidèa


Sito archeologico di Halesa

Sito archeologico di Halesa

Dista solo 5 km ed è una zona di notevole interesse archeologico. La città fu fondata da Arconide dinasta di Erbita nel 403 A.C. e per questo fu detta Arconidèa. Secondo un’altra tradizione i fondatori furono i Cartaginesi.

Fu la prima città siciliana a passare dalla parte dei Romani nel 263 A.C. e fu trattata con particolare favore, rendendola città libera e immune. La decadenza iniziò all’età Augustea, quando divenne un municipio governato da duòmviri, due magistrati.

Le mura, rafforzate da torri, circondavano interamente la città, che aveva un impianto estremamente regolare, tipico dell’età ellenistica, come si può vedere anche a Solunto. I resti dei due templi nella parte più alta, l’agorà, colonnati e sacelli, podi e basamenti di statue, pavimenti e materiali, la necropoli a nicchie fuori le mura, danno insieme l’immagine di questa antica città.